Trailer – Alice attraverso lo specchio

alice-attraverso-lo-specchio.trailer

Finalmente è uscito il trailer del sequel del campione d’incassi del 2010 ovvero Alice in Wonderland, un nuovo film su Alice intitolato Alice attraverso lo specchio; questo sequel mira a proseguire le avventure della giovane ragazza iniziate con il precedente reboot.

Alice torna nel paese delle meraviglie dopo anni passati nel mondo moderno, qui ritrova tutte le vecchie conoscenze eccetto il cappellaio matto, cambiato e devono farlo tornare quello di una volta tornando indietro nel tempo.

La trama a grandi linee è questa anche se dal teaser trailer uscito da pochi giorni non si evince molto, la cosa che salta subito all’occhio sono gli effetti speciale, davvero speciali; tutto il trailer si basa su quelli mostrando un aspetto tecnico a dir poco grandioso segno che la CGI fa continuamente progressi da gigante ma c’è davvero bisogno di questo sequel? Il primo capitolo ha il grande difetto di basarsi interamente sulla CGI, ogni cosa è fatta con essa e molte volte si nota la finzione, lo si nota fin troppo bene. Non è un certo un capolavoro, un film godibile che va ben oltre la sufficienza ma che non necessita di un sequel perché già di per se, lo era.

Alice attraverso lo specchio mira a mostrare effetti speciali di maggiore realismo e lo si vede dal trailer ma non lascia nient’altro, questo primo teaser non lascia alcuna emozione, né sensazione ma solo un senso di vuoto che non fa ben presagire; i dialoghi sono pochi e il presunto villain, per il momento, non sembra un granché;  insomma, come prima presentazione del film non fa ben sperare, a una prima visione si potrebbe dire che è un film fatto unicamente per eguagliare il predecessore in fatto di incassi ma non bisogna farsi prendere dal pregiudizio.

L’uscita nelle sale italiane è prevista per il 25 maggio 2016, non ci resta che attendere quella data per avere le conferme necessarie a giudicare il film.

 

alice-specchio-1030x615

 

 

Se l’articolo vi è piaciuto potete condividerlo e commentare nell’apposito spazio per aprire un dibattito sull’argomento; inoltre vi ricordo che potete trovarci anche su Facebook per restare sempre aggiornati.

 

Condividi su