Sono Tornato – Copiare non è mai stato così facile

Sono Tornato un film di Luca Miniero che ci propone in chiave comica il ritorno del Duce ai giorni nostri, cercando di trasmettere allo spettatore un senso di ilarità mista ad angoscia, riuscendoci ma con un retrogusto di già visto.

La pellicola inizia con un Benito Mussolini (Massimo Popolizio) che viene catapultato ai giorni nostri in un quartiere multietnico di Roma. Il Duce non si lascia intimorire da ciò che lo circonda e subito decide che doveva riprendere in mano le redini dell’Italia. Ciò viene reso possibile grazie all’incontro di Andrea Canaletti (Frank Matano), un documentarista fallito, che decide di portarlo in giro per l’Italia per filmarlo mentre parla con gli Italiani, per poi presentarlo ai dirigenti televisivi della sede in cui lavora da precario.

Il film esce come monito in un momento azzeccatissimo, un mese prima delle elezioni italiane ed in un periodo in cui in Italia il Fascismo sta tornando in auge grazie anche al fatto che si tende a dimenticare il nostro passato pensando che si stava meglio quando si stava peggio, quando c’era LVI perchè “i treni arrivavano in orario”. Una lode al merito va a Massimo Popolizio per la sua interpretazione del Duce e la sua recitazione impeccabile che passa in risalto maggiormente al confronto della non tanto buonissima interpretazione di Frank Matano, che come spalla pecca moltissimo rendendo il suo personaggio odioso. Cosa positiva e che fa riflettere è che alcune scene son state girate dal vivo immortalando gente comune che alla vista del Duce lo saluta ridendo o cosa più grave con saluto romano. Sono Tornato ci viene proposto dal regista come un Remake di Lui è Tornato un film Tedesco di David Wnendt (Hitler ritorna nella Germania odierna e tenta di ristabilire il suo controllo) ed il tutto però sa più di copiatura spudorata nella maggior parte delle scene del film tedesco cambiando solamente i personaggi e italianizzando il concetto base.

In conclusione Sono Tornato merita di essere visto (se non avete visto Lui è Tornato il film vi colpirà di più) per poi fermarsi a riflettere sulla condizione di populismo che grava su molti Italiani e sulla Gravità di come dimenticare il proprio passato possa condurci a commettere ancora gli stessi errori.

 

Vi è piaciuto l’articolo? Condividetelo e vi ricordiamo che potete seguirci anche su Facebook per rimanere sempre aggiornati.

 

Condividi su
Sieromatto

Salve sono un appassionato di videogame, manga e anime alla ricerca di nuove emozioni e storie da condividere con più gente possibile.