Fallout 4 è in dirittura d’arrivo. Siete pronti?

Fallout 4 è un titolo che per molti anni, prima del suo annuncio, è stato spesso oggetto di molte indiscrezioni e speculazioni. Alcuni indizi sul suo sviluppo apparvero già in un’intervista del 2008 dove Pete Hines, di Bethesda Softworks, dichiarò che: “La ragione per cui abbiamo acquistato la licenza e per cui ora possediamo Fallout è che abbiamo chiaramente intenzione di produrne più di uno”. Ha quindi aggiunto: “Questo non è qualcosa che abbiamo intenzione di fare una volta e poi mai più. Quando o fra quanto tempo ciò accadrà, solo Dio lo sa, ma lo abbiamo comprato specificamente perché volevamo possederlo e svilupparlo e lavorarci come facciamo con The Elder Scrolls”

Il 17 agosto 2012, su reddit ,una fonte anonima annuncia che verra’ ambientato a Boston (ed è vero). Tuttavia Bethesda Softworks né confermò, né negò l’esistenza di uno sviluppo in corso su tale progetto; preferendo non rilasciare dichiarazioni in proposito.

L’8 gennaio 2013 ci pensò il doppiatore di TreCani (Erik Dellums) a gettare altra benzina sul fuoco annunciando via Twitter che il suo personaggio avrebbe avuto ancora molto da dire.Aggiungiamo anche che la casa produttrice diede l’ok e la notizia venne quindi in seguito divulgata ovviamente facendo così pensare ad un annuncio imminente per quanto riguarda l’uscita del gioco.

Durante tutto il 2014 si susseguirono una serie di rumor o notizie a cadenza allarmante: dapprima ZenimaxMedia (proprietaria di Bethesda) registrò il marchio “Nuka Cola”, iconica bevanda fittizia della serie Fallout, successivamente un’immagine rubata direttamente sul posto di lavoro alla Bethesda, che mostrava il gioco in programmazione con svariati riferimenti, sembrava confermare che Fallout 4 fosse in sviluppo ormai da tempo. Poco prima dell’E3 2014 iniziò a girare la notizia che, all’interno degli studì di Bethesda, venne proibito ai dipendenti di riferirsi al pubblico anche solo citando i nomi “Fallout 4” o “Boston Project”; tanto fu il caos generatosi da tutte queste notizie che Pete Hines dovette intervenire, dicendo molto chiaramente di non credere ai rumors.

 

Ma ecco la svolta. Durante i primi mesi del 2015, Bethesda annuncia l’importante decisione di organizzare una propria conferenza all’E3 2015, evento mai verificatosi nella storia dell’azienda.Tuttavia a sole 2 settimane di distanza dall’E3, Bethesda, decide di giocare le proprie carte in anticipo e dopo un countdown di 24 ore lanciato il 2 giugno, Bethesda annuncia finalmente l’atteso Fallout 4 con la data di uscita 10 novembre 2015.Pensate che dopo questo proclamo le vendite di Fallout 3 e New vegas son aumentate del 700%.

Bethesda ha recentemente svelato qualche dettaglio in più su Fallout 4 e sul funzionamento dei perk nel gioco:
“Crescerete di livello tramite l’esperienza e ogni aumento vi permetterà di spendere un punto per un perk. La novità rispetto al passato sarà che ora anche i perk avranno un loro livello che potrà essere aumentato. Sarà essenzialmente una perk-ception: teoricamente potreste giocare abbastanza a lungo da raggiungere il livello massimo in tutto guadagnando poteri sconosciuti e prendendo qualsiasi genere di malattia orrenda. Il massimo potrà essere raggiunto con un totale di 275 livelli.”

Insomma in pratica avremo una personalizzazione di gioco totale.Per non parlare di quella fisica ed estetica. Quanto sarà divertente esplorare la Zona Contaminata di Boston? Io mi aspetto qualcosa di spettacolare,sopratutto dopo aver osservato per bene questo trailer .

Per concludere, secondo me, sarà un gioco in parte epico ed in parte stupefacente. La grafica next Gen renderà le cose molto piu semplici in termini di estetica, ma il gioco avrà dalla sua una caterva di contenuti quali nuove armi che avranno i loro valori Danno, un Pip-Boy totalmente rinnovato e sopratutto (questo potrà far storcere il naso a qualcuno) lo S.P.A.V. (è l’acronimo di Sistema di Puntamento Assistito Vault-Tec) non piu’ “blocca nemici” ma solo “rallenta nemici. Nei precedenti capitoli utilizzando l’abilità S.P.A.V. si poteva congelare il tempo e decidere con tutta calma in quale parte del corpo sparare al malcapitato di turno. Qui è stato deciso di rallentare l’azione. Un indizio che vuole portare il gioco piu’ verso un FPS d’azione piuttosto che solo di strategia. Personalmente trovo che sia una mossa azzeccata. Ora quando un giocatore verrà attaccato da un Deathclaw non gli servirà piu a nulla premere R2 e aspettare. Ora bisogna agire.

Ricordo che Fallout 4 sarà sui nostri scaffali il 10 novembre 2015 e che i preorder son ancora aperti quindi…Tutti a Boston?

Ti è piaciuto l’articolo? Condividi questo articolo e ti ricordiamo che puoi seguirci anche su Facebook per rimanere sempre aggiornato.

 

Condividi su