San Valentino di sangue: il film perfetto per i perfetti innamorati

8544_80_01

Buon San Valentino, in ritardo, ragazzi e ragazze, è la festa di tutti gli innamorati che si scambiano le promesse d’amore in momenti romantici e cosa c’è di meglio di un bel film d’amore per festeggiare questo evento?

Sinceramente c’è molto di meglio, in questi casi io consiglio di vedere un film sopra le righe ed è per questo che il film che voglio recensire oggi è San Valentino di Sangue del 2009 diretto da Patrick Lussier, un Horror moderno che ricalca il filone del genere slasher nato negli anni 70.

Nel cast non figurano molti volti noti, abbiamo Jensen Ackles, che molti di voi conosceranno nei panni di Dean nella serie Supernatural, qui interpreta il ruolo del protagonista Tom Hanninger; Kerr Smith è lo sceriffo della città Axel Palmer; Jaime King è la moglie dello sceriffo Sarah Palmer; Edi Gathegi è l’agente Martin; questo è la composizione principale del cast, come ho detto non sono volti molto noti sul grande schermo.

La trama è piuttosto semplice, inizia in una miniera, i minatori che ci lavorano vengono trovati tutti morti eccetto uno che viene ritrovato svenuto, portato in ospedale si risveglia e comincia a fare una strage con indosso una divisa da minatore; tempo dopo in quella miniera si svolge una festa di adolescenti che si ubriacano e ballano ma improvvisamente arriva l’assassino che inizia ad uccidere venendo però fermato dalla polizia che lo abbatte. Prima di morire ha uno scontro con Tom Hanninger, il figlio del proprietario della miniera, il quale esce illeso fisicamente ma riportando danni a livello celebrale; passano dieci anni da quel giorno e Tom fa ritorno nella cittadina ma con il suo ritorno ricominciano gli omicidi ad opera dello stesso assassino del passato. Tutti quanti iniziano ad indagare sul caso per poi scoprire una verità terrificante e impensabile.

san_valentino_di_sangue_in_3d_jensen_ackles_patrick_lussier_009_jpg_vcks

San Valentino di sangue è un film che ricalca il genere slasher ovvero quel genere che ha come protagonista un assassino che va in giro ad uccidere i giovani adolescenti, la pellicola su questo frangente è molto fedele anche si svolge in due periodi diversi e anche il finale è molto vicino a quel genere perché l’assassino ha un rapporto con i protagonisti, non dico quale per non fare spoiler, che punta a lasciare tutti a bocca aperta; non c’è molto da dire su questa pellicola perché non porta niente di nuovo a un genere che ha avuto 3 decenni per esprimersi al meglio ma nonostante tutto lascia una sorpresa finale davvero niente male, una cosa innovativa si può dire.

La regia è chiara e pulita, non vi sono pecche nella gestione delle scene anche se il 3D nel film era evitabile come scelta registica perché non aggiunge niente di nuovo e nelle scene splatter non schifa nemmeno lo spettatore.

Gli effetti speciali delle uccisioni sono nella maggior parte pessimi, si vede chiaramente l’uso della computer grafica, le parti staccate del corpo e tutti i colpi assestati sono fatti in maniera davvero brutta per un film del nuovo millennio, queste qualità sono un pochino superiori ma comunque si avvicinano agli effetti di un film dell’Asylum.

Gli attori recitano al meglio, non è un interpretazione da oscar ma se la cavano tutti quanti egregiamente e con grande determinazione, il protagonista e i co-protagonisti danno prova di saper fare il loro mestiere anche se nessuno di loro eccelle per bravura.

Il doppiaggio in italiano è ben fatto ad eccezione del protagonista che viene doppiato in malo modo facendo sfigurare il personaggio e l’attore stesso che comunque dimostra di essere un bravo attore ma il doppiaggio poteva essere fatto meglio, molto meglio.

I punti salienti del film sono questi perché la sceneggiature non è ne pessima ne eccelsa ma fa il suo dovere, così come la colonna sonora che, con una piccola nota, poteva essere migliore ma in fondo si parla di una pellicola horror il cui principale scopo è rendere omaggio allo slasher.

San-Valentino-di-Sangue

In conclusione San Valentino di sangue è un Horror stupido che non ha motivo di esistere però riesce a divertire e a regalare un’ora e mezza di divertimento da vedere con gli amici, un filmetto tranquillo che va visto senza troppe pretese ma con un finale che lascia, almeno per me, davvero sorpresi.

 

 

Se la recensione vi è piaciuto vi ricordo di condividerla e commentare nell’apposito spazio per aprire un dibattito sull’argomento, inoltre vi ricordo che potete trovarci anche su Facebook per rimanere sempre aggiornati.

 

Condividi su