La Rowling colpisce ancora!

sddefault

Che libro avrò letto questa settimana? So che non potete resistere dalla curiosità! Rullo di tamburiii…… “Il Baco da Seta”, ebbene si, il nuovo libro della Rowling (cioè, ehm di Robert Galbraith, è un segreto in realtà nessuno sa he è la Rowling…).  Comunque. per chi ancora non lo sapesse una breve introduzione della nuova “saga”, niente a che vedere con maghi o magia, lo sport è il calcio e non il quidditch, e non mi sembra di aver notato neanche un cappello parlante. Ma tranquilli, si fa leggere lo stesso.

Il personaggio principale è l’investigatore privato Cormoran Strike, introdotto nel primo libro (“il richiamo del cuculo”) nel bel mezzo di una crisi sentimentale e lavorativa, ma uscitone salvo – almeno dal punto di vista lavorativo – dopo la scoperta dell’assassino di una famosa modella, scoperto anche grazie all’aiuto della sua bella, nuova assistente Robin.

Nel secondo libro, questo, l’incredibile duo è sempre lo stesso (devo dire una coppia vincente) e l’affinità tra loro aumenta ancora, permettendogli di risolvere il nuovo caso efficacemente. Non voglio (e non posso, è un giallo) entrare nei dettagli del caso, ma dirò che se siete dei lettori appassionati vi conquisterà; strani misteri ruotano attorno a un manoscritto improbabile e al suo autore scomparso, la verità non vi sarà svelata fino alle ultimissime pagine; cosa alquanto irritante, visto che Strike lo scopre almeno una decina di capitoli prima (frustrante che il tuo personaggio, ti tenga nascosto quello che sa, come se io lettore non fossi importante abbastanza, o non sapessi tenere il segreto); il metodo funziona però, sei praticamente obbligato ad arrivare alla fine…

Vi ammetterò ora, prima che sia troppo tardi, che non sono una grande appassionata di gialli, e anzi ne ho letti proprio pochi, per questo non mi sento di giudicare da quel punto di vista; ma io di certo non avevo capito il colpevole e credo che questo non sia poco per un giallo, inoltre oltre al delitto c’è molto altro: la strana relazione tra i due soci in affari, la descrizione dell’ambiente letterario londinese, la vita personale di Cormoran; non c’è proprio modo di annoiarsi via.

E quindi, se cercate qualcosa di non troppo impegnativo, ma comunque scritto bene, ve lo consiglio.

Condividi su