The Clone Wars

Recensione: The Clone Wars – Stagione Finale

Torna The Clone Wars, la serie animata che racconta gli avvenimenti che corrono tra Episodio II e Episodio III; tutti gli episodi della serie sono già disponibili sulla piattaforma streaming Disney+. Dopo la cancellazione del 2014, con un finale interessante ma aperto ad un seguito, tutti rimasero in speranzosa attesa di novità. Per nostra fortuna la Disney ha ascolta le richieste dei fan e ha riportato in vita il progetto The Clone Wars per un’altra stagione. Ma gli autori non si sono limitati a dare una chiusura a questo prodotto, ma hanno bensì creato il meritatissimo finale epico di cui questa serie aveva bisogno.

Ritroviamo tutti i protagonisti che abbiamo lasciato sei anni fa, da Anakin Skywalker a Mace Windu, da Obi Wan Kenobi a Ahsoka Tano. Ma soprattutto loro: i cloni, veri protagonisti della guerra e dell’intera serie, davanti a tutti troviamo ovviamente Il Capitano Rex ed il Comandante Cody.

Quest’ultima stagione si divide in tre parti ben distinte, ovviamente collegate tra loro, ma che sembrano quasi fare parte di tre serie diverse. Nella prima parte abbiamo una classica missione di guerriglia, con Anakin e Rex accompagnati dalla Bad Batch, una squadra di Cloni Commando spettacolare da vedere in azione. Mi aspetto di vedere altro materiale da parte della Disney su questi nuovi personaggi, difficile che li abbiamo creati con tanta attenzione per inserirli solo in queste poche puntate. La seconda parte della serie è incentrata su Ahsoka, che troviamo in un’avventura immediatamente successiva al suo allontanamento dall’Ordine. La giovane Padawan conoscerà le sorelle Martez nei bassifondi di Coruscant, incontro che la riporterà in contatto con la Forza, facendole riconsiderare tutte le sue scelte.

La terza ed ultima parte merita un discorso a sé stante. Dal nono episodio in poi la serie cambia drasticamente sotto ogni punto di vista. Non solo l’atmosfera generale si incupisce, fatto sottolineato persino dall’intro degli episodi, ma addirittura la qualità visiva e delle animazioni si alza a livelli cinematografici. La colonna sonora di Kevin Kiner elogia la classica di John Williams, e arriva ad emozionare qualunque fan nei momenti topici. La trama si avvicina alla conclusione della Guerra dei Cloni, andando a sovrapporsi con il finale di Episodio III in una sequela intrecci e approfondimenti magnifici. Grazie a questi episodi assistiamo ad alcuni dei momenti più fondamentali di tutta la cosmologia di Star Wars da punti di vista inediti ed addirittura inaspettati.

Nella stagione sono presenti riferimenti a moltissimi altri progetti correlati, alcuni più evidenti e scontati, altri davvero sorprendenti. Ovviamente la serie è strettamente legata ad Episodio III e a Rebels, ma ci sono citazioni anche a Rogue One, a The Mandalorian e persino a Solo: a Star Wars Story.

Purtroppo di dodici episodi totali possiamo parlare di capolavoro solo per quattro episodi finali, che potrebbero benissimo creare un film a parte. Il resto della serie rimane assolutamente godibile, ma viene presto sovrascritta e dimenticata dopo le emozioni della conclusione. 

Dopo il punto più basso della saga, raggiunto con l’ultima trilogia cinematografica, l’universo di Star Wars ha subito sfornato due perle: The Mandalorian e l’ultima stagione di The Clone Wars. C’è stata una caduta, ma stavolta l’ascesa promette davvero bene.

Vi è piaciuto l’articolo? Condividetelo e vi ricordiamo che potete seguirci anche su Facebook e Instagram per rimanere sempre aggiornati.