Star Wars Resistance

Recensione: Star Wars Resistance – Stagione 1

Star Wars Resistance

Partiamo da un semplice presupposto: Star Wars Resistance è un prodotto per bambini. Detto questo possiamo approfondire la nuova serie targata Disney ambientata nel nuovo universo espanso di Guerre Stellari.

Resistance è una serie televisiva animata del 2018, ideata da Dave Filoni e creata dalla Lucasfilm Animation in collaborazione con la Disney Television Animation, andata in onda sul canale Disney XD. Questa è la quarta serie animata canonica di Star Wars, dopo The Clone Wars, Rebels e Forces of Destiny. Le avventure si svolgono sei mesi prima rispetto agli eventi visti nel film Il Risveglio Della Forza.

Il protagonista di Star Wars Resistance è Kazuda “Kaz” Xiono, un giovanissimo pilota della nuova repubblica arruolato nella Resistenza nientemeno che da Poe Dameron (doppiato in originale dallo stesso Oscar Isaac, che interpreta il personaggio nella nuova saga cinematografica). Il suo compito sarà quello di raccogliere informazioni sulla crescente minaccia rappresentata dal Primo Ordine. Tutte le vicende svolgono sul “Colosso”, una stazione di rifornimento sull’ oceanico pianeta Castilon.

La serie è ricca di nuovi personaggi:

  • Neeku Vozo è un nikto, amico di Kaz, che spesso fraintende l’umorismo e le battute, finendo per creare situazione imbarazzanti;
  • Jarek Yaeger, vecchio amico di Poe Dameron, che vive da anni sul Colosso e accetta di ospitare e dare un lavoro a Kaz, aiutandolo nella sua missione;
  • Tam Ryvora, la meccanica della squadra che inizialmente si oppone all’arrivo di Kaz, ma che finisce per fare anch’essa amicizia con il protagonista;
  • Torra Doza è la figlia del capitano della stazione ed è un membro degli “Assi”, il gruppo ristretto dei più veloci ed eccezionali piloti del Colosso.

Oltre a questi e a tanti altri personaggi principali incontreremo anche delle guest star direttamente dai film di Star Wars, come il droide BB-8, che starà con Kaz per tutto il tempo, una spalla d’eccezione! Inoltre appariranno anche il Generale Leila Organa, il Capitano Phasma, C-3PO e chissà chi altro ancora.

Goldeen Trooper

Lo stile grafico di Star Wars Resisteance è avvicinabile a quello di anime come Naruto o One Piece, molto moderno e pulito, con colori accesi dai toni pastello.

Come si diceva all’inizio, Star Wars Resistance è un prodotto mirato per una fascia di pubblico specifica: i bambini. Questo però non significa che non sia godibile anche dagli appassionati di tutte le età, a patto che si accettino gli ovvi limiti. La Disney è consapevole che non saranno i più piccoli a giudicare la serie, quindi ha infarcito il prodotto di citazioni ed ammiccamenti per tutti gli altri. Inoltre anche The Clone Wars e Rebels erano iniziate con delle prime stagioni molto infantili, per poi crescere e rivelarsi delle serie molto più mature ed interessanti di quanto chiunque potesse aspettarsi, che lo stesso destino possa toccare anche a Resistance? Intanto la serie è subito stata rinnovata per una seconda stagione, quindi non ci resta che aspettare per scoprirlo.

Vi è piaciuto l’articolo? Condividetelo e vi ricordiamo che potete seguirci anche su Facebook e Instagram per rimanere sempre aggiornati.

Condividi su