Recensione Inhumans episodi 1 e 2

Se si fa una piccola ricerca, si può vedere come dovunque queste prime puntate siano state stroncate dalla critica, però a me piace vedere le cose prima di giudicarle, quindi nonostante tutto ho visto come da titolo i primi due episodi pubblicati il 29 settembre dall’emittente televisivo ABC, Inhumans.

Ora, non mi sento di bocciarla completamente, però per tutto l’hype che si era venuto a creare mi aspettavo di meglio. Le prime due puntate dalla durata complessiva di 1 ora e 22 minuti sono servite a introdurre un po’ tutto l’universo degli Inumani e a mostrare un minimo di trama.

Viene introdotta la famiglia reale, il Re Freccia Nera (Anson Mount), la Regina Medusa (Serinda Swan), il fratello del Re, Maximus (Iwan Rheon, il nostro amato Ramsey Bolton) e Crystal (Isabelle Cornish), sorella della regina. Questi regnano sulla città di Attilan, situata appunto sul nostro satellite. La particolarità degli inumani è che ad un certo punto della loro vita risvegliano dei super poteri, come il volo o una super voce. Maximus purtroppo è uno dei pochi casi in cui non si è manifestato alcun potere, rimanendo quindi del tutto umano. Il suo obbiettivo è quello di andare sulla terra per conquistarla, prima che gli uomini conquistino la luna. Vedendo che non riesce a convincere il re, decide di prendere il suo posto, architettando un colpo di stato insieme alla guardia reale. In seguito quindi quasi l’intera famiglia reale (tranne Maximus ovviamente) si trova sulla terra, con l’unico scopo di ritornare a casa e riconquistare Attilan.

La trama generale è molto interessante, cosi come tutti i vari personaggi,come Freccia Nera (uno dei più potenti dell’universo Marvel). Credo però che almeno in queste due puntate, la storia sia stata scritta male, per esempio il momento in cui la famiglia reale è costretta a fuggire avviene in un minuto netto e tutto ciò nonostante la grande potenza di ogni membro reale, avviene a causa di semplici uomini dotati di armi. Si nota poi una lentezza generale, la pessima recitazione in alcuni casi e anche una brutta rappresentazione di alcune scene e combattimenti. Degna di nota invece è la qualità delle riprese, infatti l’intera serie è girata in IMAX. Ciò vuol dire che in alcuni cinema specializzati (presenti in Italia) è possibile godere di una risoluzione ed una qualità molto maggiore rispetto al solito, di fatto sono presenti molte scene a rallenty dove si fanno notare i più piccoli dettagli come schizzi d’acqua o simili. Per il resto una serie che spero migliori, e che secondo me ne ha la possibilità.

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo! Per altri articoli simili ti invito a seguire la nostra pagina di Facebook!

 

Valerio
Salve a tutti sono Valerio, appassionato di serie TV e sempre alla ricerca di qualcosa di nuovo 🙂
Condividi su