End of Justice - Nessuno è Innocente

Recensione: End of Justice – Nessuno è innocente

End of Justice - Nessuno è InnocenteEnd of Justice – Nessuno è innocente è un film del 2017, scritto e diretto da Dan Gilroy, con Denzel Washington in grande spolvero ad interpretare il protagonista. Candidato all’Oscar come migliore attore protagonista e ai Golden Globe come miglior attore in un film drammatico, Denzel Washington dimostra nuovamente di essere uno degli attori più talentuosi e versatili in circolazione. L’edizione blu-ray è distribuita dal 19 settembre 2018 dalla Universal Pictures Home Entertainment.

Il protagonista della pellicola è Roman J. Israel, un avvocato penalista affetto dalla sindrome di Asperger; la malattia lo rende incredibilmente adatto al perseguimento della legge e alla conoscenza della materia, ma al contempo azzera la sua capacità di accettare il compromesso ed estremizza le sue tendenze idealiste. Il film parte con lo stravolgimento della sua comoda routine, dovuto ad un evento che cambierà la sua vita, riportando a galla i sentimenti che anni prima lo avevano spinto a diventare un avvocato protettore dei più deboli. Roman è evidentemente una persona problematica anche esteticamente, oltre che nel modo di porsi: il suo look è bloccato agli anni settanta, con i capelli cotonati, larghi abiti e occhialoni a goccia. Il co-protagonista/antagonista della pellicola è George Pierce (interpretato da Colin Farrell) che cerca di aiutare Roman come può, ma con evidenti difficoltà nel sopportare le sue eccentricità.

Purtroppo il film è stato un flop a livello commerciale ed ha ricevuto recensioni fredde sia dalla critica specializzata che dal grande pubblico. Per quanto l’incipit della trama e il soggetto siano interessanti lo svolgimento è lento e andando avanti con la storia pare che le idee scarseggino sempre di più, trascinando il film verso un finale che doveva essere inaspettato, ma che al contrario lascia lo spettatore dubbioso: “perché mi dovrebbe interessare la storia di quest’uomo?”. Non ci sono idee registiche rivoluzionarie ne scenografie mozzafiato, tutto è nella media, tranne un elemento che spicca, l’interpretazione di Denzel Washington: se questo film merita di essere visto è probabilmente solo grazie a lui e al suo lavoro sul personaggio.

Non mi sento di consigliare appieno questo film, ma se siete appassionati di thriller giudiziari potreste trovare delle buone idee. End of Justice – Nessuno è innocente sicuramente non passerà alla storia, peccato per quel che sarebbe potuto essere.

I contenuti speciali all’interno dell’edizione Home Video sono:
  • Denzel Washington: Diventare Roman
  • La realizzazione di End of Justice – Nessuno è Innocente
  • Colin Farrel: alla scoperta di George
  • 8 scene eliminate

Vi è piaciuto l’articolo? Condividetelo e vi ricordiamo che potete seguirci anche su Facebook per rimanere sempre aggiornati.

Condividi su
Casco

Classico Nerd generico, nulla di più nulla di meno. Appassionato di Videogiochi, Film, Serie TV, Libri e Comics Americani.

PSN: Casco-1993

Instagram: Casco_93