Bedevil - Non installarla

Recensione: Bedevil – Non installarla (Vang Brothers, 2016)

Bedevil - Non installarla

Nel filone della tecnologia assassina si inserisce Bedevil – Non installarla, film dei fratelli Vang al loro esordio alla regia. Siamo partiti nel lontano 2000 con le videocassette assassine di The Ring per passare alle fotografie di Shutter nel 2004. Di recente ha fatto capolino il male 2.0, annidandosi tra computer e social network (Unfriended) e ora ha trovato la strada ultima, l’app dello smartphone.

Una ragazza, Nikki (Alexis G. Zall) viene misteriosamente uccisa dopo aver scaricato una app simile a Siri e, dal suo cellulare, viene inviata ai suoi amici, Alice (Saxon Sharbino), Dan (Brandon Soo Hoo), Cody (Mitchell Edwards), Gavin (Carson Boatman) e Haley (Victory Van Tuyl). Mr. Bedevil si rivela conoscitore dei più intimi dettagli dei ragazzi, comprese le loro paure che sfrutta per portare i ragazzi in un incubo senza fine.

Bedevil – Non installarla presenta i soliti personaggi: la bella protagonista bionda, il ragazzo di colore che cerca di non essere il primo a morire fino ad arrivare all’amica invidiosa, tutti con una caratteristica in comune: sono scemi, e gli attori non offrono proprio il meglio di loro stessi.

La pellicola prosegue stancamente per tutti i 108 minuti, non coinvolgendo minimamente lo spettatore che, fino ai vari jump scared utilizzati per mancanza d’altro tipo di “mezzo” pauroso, si assopisce per poi spaventarsi per l’aumento improvviso di volume. Il salto dalla sedia c’è, in effetti, è come se uno, mentre dormi, suona una trombetta vicino al tuo orecchio.

Bedevil – Non installarla è il classico progetto interessante che nella confezione finale delude tutti con una sceneggiatura che presenta dialoghi ridicoli e azioni senza un filo logico (si telefonano dicendo di restare uniti e poi si ritrovano soli nelle proprie case, al buio, con il cellulare a portata di mano, per dirne una).

I fratelli Vang sono rimandati al prossimo progetto, anche se non desta molto interesse sapere quale e, soprattutto, quando, sarà.

Vi è piaciuto l’articolo? Condividetelo e vi ricordiamo che potete seguirci anche su Facebook per rimanere sempre aggiornati!

Ho 29 anni, di Salerno, ma residente a Milano, sono un divoratore di film, specialmente horror, musical e animazione. Amante anche delle serie TV, dei buoni libri e di qualunque cosa rappresenti Arte.
Condividi su