Madness In Lucca

lucca-comics-games-2014-poster-1

Con questo articolo vorrei proporvi un mio commento riguardo alle mie 4 giornate trascorse a Lucca e una mia opinione su Lucca Comics&Games più in generale.Sicuramente la prima cosa di cui mi sento soddisfatto è il tempo: 4 giornate di sole come non ne si era mai viste con temperature al di sopra della media, e ciò ha decisamente aumentato l’affluenza di visitatori. Sono stati venduti infatti ben 240.000 biglietti, spezzando come un grissino il precedente record dell’anno scorso (200.000 biglietti), e si stima un totale di circa 400.000 persone riunitesi nel fine settimana all’interno delle mure di Lucca.

La cosa più sconveniente è il prezzo del biglietto, mi ricordo che nelle mie prime visite al LC&G pagavo l’ingresso (non ridotto) 12 Euro, e ora mi sbattono in faccia la tutt’altro che modica cifra di ben 16 Euro!! Una domanda signori organizzatori, perchè ogni anno che viene più gente voi aumentate ulteriormente il prezzo del biglietto? Per una famiglia, il prezzo minimo per  accedere ai padiglioni è di ben 46 Euro (2 adulti e un ridotto)! E bisogna aggiungere i soldi spesi per chi viene in treno.

Dopo questo piccolo sfogo, vorrei spezzare una lancia in favore della fiera del fumetto contro chi dice che oramai è diventata la fiera del cosplay: è vero che ogni anno ci sono sempre più cosplay (sul fondo dell’articolo metto qualche foto), ma gli ospiti presenti alla fiera lasciano a bocca aperta, primo fra tutti Boichi (autore di Sun Ken Rock e del più recente Wallman), seguito da Masakazu Katsura, autore di Zetman, per finire con il fumettista collaboratore della Marvel Mike Deodato Jr.

A questo punto vorrei aggiungere un’ultima cosa, una richiesta agli organizzatori e alla città di Lucca: migliorate i trasporti e l’accessibilità alla fiera, parlo soprattutto dei treni, il mezzo che la maggior parte dei visitatori usa per raggiungere la fiera. Io mi ritengo fortunato, essendo di Firenze, quando per tornare a casa il treno si “limita” a 60 minuti di ritardo, ma coloro che vengono da più lontano, come Napoli o Milano che dovrebbero dire quando perdono la coincidenza e sono costretti a rimanere tutta la notte in stazione perchè non ci sono più treni?

Ti è piaciuto l’articolo?Condividi questo articolo, e ti ricordiamo che puoi seguirci anche su Facebook per rimanere sempre aggiornato.

013 025 022 041 056 057 061 078 028 051 076

Condividi su