Lupin III vs Detective Conan: come non fare un crossover

lupin

Lupin III vs Detective Conan – the movie è il secondo film crossover fra il il ladro gentiluomo e il detective liceale, sebbene sia il primo ad arrivare in italia. In Giappone la pellicola è stata proiettata nelle sale nel dicembre 2013, mentre in Italia poco più di un anno dopo, nel febbraio 2015. I diritti per la distribuzione sono stati acquisiti da Lucky Red, che ha mantenuto i doppiatori originali.

La trama vede 4 gruppi interagire fra di loro: Lupin e la sua banda; Conan, i suoi amici e le forze della polizia; il losco criminale altolocato e la sua banda; il cantante italiano Emilio Baretti e il suo staff. Quest’ultimo non ha un ruolo ben chiaro all’inizio della storia, ma gli altri 3 si danno battaglia per ottenere/difendere uno zaffiro dall’inestimabile valore. Più tardi si scoprirà come anche il gruppo del cantate napoletano sia in qualche modo collegato alla faccenda…

Ciò che crea disagio in questo film d’animazione è la sceneggiatura: di scene senza scopo o senza senso ce ne sono a bizzeffe. Vi descriverò i passaggi di una in particolare, che mi ha lasciato particolarmente esterrefatto: Emilio si trova sul bordo della torre di Tokyo, deciso a farla finita per qualche futile ragione, Ran si getta per salvarlo e rimanendo con lui in una mano, il bordo della torre nell’altra, rivela di come sia disposta a sacrificarsi per una persona di cui fino a poche ora prima sapeva solo il nome; non è finita però, Conan, per salvargli entrambi si getta da una finestra più in alto, legato ad una corda, e con la sola forza delle braccia di un bambino riesce a sollevargli e portargli in salvo. Non vi permetto neanche di dirmi “eh ma non cercare il pelo nell’uovo”, perché sebbene sia un cartone animato, un minimo di realismo non guasta.

I problemi non si fermano qua, purtroppo. Il film è ricco di scene comiche banali, scontate, poco divertenti, potremmo definirle pseudo comiche, atte unicamente al prolungamento della pellicola. Inoltre, il film si concentra, ad eccezione di Lupin, prevalentemente sui personaggi di  Gōshō Aoyama, lasciando completamente in disparte altri protagonisti, come Goemon e Zenigata, ritagliandogli solo alcune scenette.

In conclusione, ve lo consiglio o no questo film? la mia risposta è ni; guardatelo se proprio vi trovate in una situazione in cui non avete niente di meglio da fare.

Anche per oggi è tutto, ci vediamo alla prossima puntata!

つづく

Ti è piaciuto l’articolo? Condividilo, e ti ricordiamo che puoi seguirci anche su Facebook per rimanere sempre aggiornato

Condividi su