Le 5 app indispensabili per tornare a scuola

smartphonescuola

Per molti dei nostri lettori questi giorni segneranno l’inizio di un nuovo, bellissimo anno scolastico!
So già che siete tanto felici di alzarvi ogni mattina alle 6.30, anche d’inverno quando fuori dalle coperte fa quel simpatico freddino, di ricominciare a studiare… so che non state nella pelle, che volete essere subito interrogati!
Scherzi a parte, la scuola ha anche tanti lati positivi: rivediamo gli amici, torniamo a dare un senso alle nostre giornate altrimenti passate a non far niente…

Su Very Nerd People abbiamo deciso di stilare una piccola lista di applicazioni utili per cominciare a muovervi tra i banchi di scuola senza esitazione!

1. La prima applicazione che consigliamo davvero a ogni studente è Skuola.net. L’app non solo vi aggiornerà su ogni notizia inerente al mondo della scuola, ma è un database di appunti eccezionale!
Se usata con moderazione (e non copiando ogni singola parola della versione, da veri furbetti) l’app diventa un validissimo sussidio didattico e vi aiuterà a mantenervi sempre aggiornati!
Scaricatela qui.

 
2. La seconda app che vi consigliamo è sconsigliabile in classe, ma può tornarvi molto utile a casa.
Evernote vi permette di prendere appunti in qualsiasi formato (testo, audio, disegno e foto!) in modo semplice e veloce. E’ utile perché offre varie opzioni fra cui l’impostazione di timer per organizzare meglio i tempi dello studio e la funzionalità “work chat” per tenervi aggiornati con gli amici e scambiarvi gli appunti.
Per molte persone è utile fare mappe concettuali e schematiche da poter ripassare comodamente in autobus e fra un’ora e un’altra senza utilizzare pacchi di fogli che alla fine per l’ansia e la fretta si sgualciscono.
Scaricatela qui.

 
3. La terza applicazione che non può mancare al vostro smartphone è Camscanner. Questa app vi consente di scattare una foto a qualsiasi foglio, documento o pagina, dopodiché lo adatterà e lo raddrizzerà in modo che appaia nitido sul vostro schermo – come fosse una fotocopia. Potrete salvare l’immagine in formato pdf e dopodiché condividerla con qualsiasi dispositivo e attraverso i social.
Risolve tutte le problematiche legate alle fotocopie (ogni insegnante ne ha solo 100 a disposizione, la fotocopiatrice è rotta, la custode non c’è, non si trova la tessera ecc) e vi consente di avere sempre una copia a disposizione in caso perdiate la vostra… certo, dopo non avrete più scuse per non fare i compiti, però!
Scaricatela qui.

 
4. Per chi è rimasto allibito dai prezzi dei diari scolastici (ma davvero quelle agendine che tanto fra due mesi saranno già tutte rotte costano 15€?!) c’è un’alternativa tecnologica: My School Manager!
My School Manager offre la funzione di registrare i vostri compiti giorno per giorno e presenta anche la funzionalità “marks”, dove potrete inserire di volta in volta i voti presi ad ogni materia e seguire uno schema con il vostro andamento scolastico.
Scaricatela qui.

 
5. L’ultima app che vi consigliamo potrà sembrarvi completamente fuori luogo, ma vi assicuro che potrebbe salvarvi la vita (e il voto di condotta).
Già, perché con Timely – Sveglia non arriverete mai più in ritardo a scuola!
La sveglia non è solo molto molto molto chic e personalizzabile, ma è dotata di dispositivi che riconoscono se siete svegli (o si assicurino che vi svegliate) e tra le sue funzioni c’è quella di unire tutti i vostri dispositivi android – compresi i tablet– per svegliarvi ogni mattina con un dolce concerto.

 

Noi di Very Nerd People vi abbiamo dato qualche strumento, e ora ci concediamo di lasciarvi anche un paio di consigli fraterni.
La tecnologia può aiutare tantissimo (per chi ha difficoltà nell’apprendimento di certe materie o per le persone con DSA certe volte un sussidio multimediale è indispensabile), ma vi ricordiamo che il vostro smartphone è anche la prima fonte di distrazioni durante lo studio.
Usiamolo il meno indispensabile.
Per ridurre i tempi sui libri organizziamo la nostra tabella di marcia e creiamoci un ambiente accogliente e comodo.
Esistono varie scuole di pensiero sulla musica, c’è chi la trova fastidiosa e chi invece ne ha bisogno per concentrarsi: tentar non nuoce in ogni caso (so che c’entra poco, ma l’autrice dell’articolo aveva bisogno letteralmente di stordirsi con le cantilene dei mantra indù… ognuno ha i suoi modi).
Vi ricordiamo anche che nessuno è davvero “scemo”(siamo solo diversi e naturalmente portati a riuscire in cose diverse) e che a volte il solo impegno non basta per colmare certe lacune: se avete problemi a scuola nonostante vi impegnate un sacco, vi consigliamo caldamente di sperimentare altri metodi di studio più fantasiosi e d’impatto. Sfruttate ciò in cui siete bravi: chi ha una memoria molto visiva può prendere appunti con penne colorate, mentre chi ha un buon orecchio può registrarsi e ascoltarsi tante volte o persino improvvisare delle canzoncine.
Detto ciò, vi auguriamo tutto il meglio possibile dal vostro anno scolastico. Un abbraccio di incoraggiamento e avanti!

 
Avete altre app o siti web utili allo studio da segnalarci? Non esitate a farlo! L’articolista Dafù inoltre è molto sensibile al tema dei DSA (*disturbi specifici d’apprendimento come la dislessia) e quindi se avete DSA o conoscete qualcuno con DSA pronto a dare dei consigli a chi come lui si trova in difficoltà Very Nerd People sarà molto felice di diffonderli.

 
Vi è piaciuto l’articolo? Condividete questo articolo, e vi ricordiamo che potete seguirci anche su Facebook per rimanere sempre aggiornati.

Condividi su