L’attacco dei giganti, L’arco e la freccia cremisi

attacco-dei-giganti-film-cinema

Molti di voi conoscono bene il famosissimo e multipremiato lavoro di Hajime Isayama, la cui carriera come mangaka è iniziata nel 2008. L’attacco dei giganti non è il suo primo lavoro, ma sicuramente il più redditizio e che ha riscosso maggior successo, soprattutto con l’uscita della prima serie anime nel 2013, composta da 25 episodi. In italia il manga è edito da Panini comics, l’anime invece è distribuito da Dynit, come per i film. L’arco e la freccia cremisi è uscito in Giappone a Novembre, in Italia a Maggio; Il secondo film, Le ali della libertà è stato proiettato pochi giorni fa in Giappone, mentre da noi arriverà a Settembre.

I due film non raccontano niente di nuovo, riprendono solo quello che è accaduto nella prima serie e lo ripropongono pari pari in una versione abbreviata, nella quale vengono mostrate prevalentemente le scene più importanti e significative, senza però togliere nulla allo spazio dedicato ai combattimenti. Molto conveniente per quelli come me, che seguono il manga ma che non hanno  tempo,o voglia, o semplicemente non sono interessati a vedersi 25 episodi, ma ciononostante vogliono godersi le dinamiche, divertenti e meravigliosamente girate scene di battaglia fra i giganti e l’Armata Ricognitiva e un bel po’ di sano gore.

Vi lascio alla visione, anche per oggi è tutto, ci vediamo alla prossima puntata!

つづく

Ti è piaciuto l’articolo? Condividilo, e ti ricordiamo che puoi seguirci anche su Facebook per rimanere sempre aggiornato

Il Biga

Fiorentino, classe ’95, ho frequentato il liceo linguistico. Otaku sfegatato dal 2007 e appassionato di videogiochi soprattutto rpg.
Adesso notizie random
Manga preferito? Naruto, più che altro ha un certo valore sentimentale
Manga più odiato? One Piece, trama inconsistente e personaggi poco caratterizzati
Anime Preferito? Code Geass
Anime più odiato? boh
Videogioco preferito? La serie di Assassin’s Creed
Musica? Alternative Rock
Band Preferita? Linkin Park, inoltre più che passione la definirei ossessione

Condividi su