Kotoura-San: la Tragi-Commedia della Telepata

19emjcbo9znompng

Immaginate di possedere un potere soprannaturale dalla nascita, e che questo sia la capacità di utilizzare la telepatia. Sembra una cosa fantastica vero? Questo anime dimostra come ogni potere comporti un peso e in un certo senso una specie di vera e propria maledizione che tormenta il possessore, e Takashi Aoshima, il direttore della serie animata, è riuscito perfettamente a rappresentarlo.

In “Kotoura-San”, iniziato l’11 gennaio 2013, la protagonista è Kotoura (Duh!) Haruka, una ragazza che fin dalla nascita possiede il potere della telepatia ed è in grado di leggere i pensieri delle persone come se li stessero dicendo ad alta voce, ma non rendendosi conto di avere effettivamente questa capacità finisce per rivelare ciò che la gente pensa, venendo gradualmente additata come un mostro, una bugiarda e addirittura abbandonata dalla madre perchè aveva rivelato che sia lei sia il padre aveano degli amanti.

Accudita dal nonno per un pò di tempo, Kotoura comincia a scivolare sempre più nel senso di colpa, capendo finalmente in cosa la sua capacità consiste e cosa ha prodotto alle persone vicino a lei. Condannata a percepire l’odio e la malvagità nei pensieri di molte persone vicine, ha in fine un crollo emotivo quando si rende conto che la sua presenza ha condotto alla morte un animale, e questo porta a una delle scene più tristi ed emozionanti degli ultimi anni

1357936910990_display

Kotoura nel suo momento più oscuro

Anni dopo Kotoura si trasferisce in un nuovo liceo e a causa della consapevolezza del suo potere ha sviluppato un carattere distante e apatico, in modo che nessuno tenti più di avvicinarsi a lei e che di conseguenza non possa più rischiare di ferire nessuno, ma soprattutto se stessa. Quello che non si aspetta però è che si troverà davanti una persona così straordinariamente stupida e pervertita che i suoi pensieri ribalteranno completamente l’anime e la luminosità della sua vita (nel senso più letterale del termine) da quel momento in poi.

Il ragazzo, di nome Yoshihisa Manabe, tenterà lentamente di diventare amico di Kotoura, giurando a se stesso di non farla mai più essere triste e sopportando insieme a lei il peso che la capacità di leggere le menti comporta. Successivamente incontrerà altre persone che si avvicineranno a lei per vari motivi ma quasi all’improvviso entrambi entreranno a far parte del Club per la Ricerca di ESP e l’anime, da oscuro e drammatico, prenderà una piega inaspettata verso il comico e lo Slice of Life, mantenendo però spesso rimandi all’aspetto più serio di questa storia che merita sicuramente di essere vista se vi interessano anime scalda-cuore e sentimentali ma comunque con temi seri.

kotoura

il set dei protagonisti al completo

Esiste anche un manga di “Kotoura-San”, scritto da Enokizu e pubblicato sul sito Micro Magazine, come parte del web magazine Manga Goccha a partire dal 14 ottobre 2014, e si tratta di un Yonkoma (striscie da 4-8 pannelli, generalmente comiche) dalla quale derivano quasi tutti i temi dell’anime (tranne l’inizio dell’anime, mancante nel manga), ora al settimo volume, trovabile tranquillamente come Scan in Internet.

In entrambi i lavori vengono affrontati temi pesanti come la discriminazione, la paura dell’ignoto e l’abbandono, fin troppo presenti ancora oggi nella società moderna, e il dolore che possono portare a chi li subisce: Kotoura si è sentita abbandonata dalle persone a lei più vicine ma anche quando ha provato ad aiutare qualcun’altro ha finito solo per provocare altro dolore, e questo l’ha distrutta. Ma tutte e due le opere dimostrano anche quanto possa aiutare una persona in seria difficoltà un supporto anche minimo, stupido o un sorriso, contro l’indifferenza e la cattiveria degli ignoranti: un perfetto esempio di comportamento umano e morale. Non a caso “leggere la mente” in giapponese si può anche tradurre come “leggere il cuore” (Kokoro=mente/cuore), una parte estremamente intima di un individuo, ed effettivamente Kotoura può sentire cosa una persona prova realmente, che sia corruzione o bontà, cosa che può spaventare chi ha un cuore “marcio” come Manabe dice ad un certo punto nell’anime.

Ti è piaciuto l’articolo? Condividilo e tiricordiamo che puoi seguirci anche su Facebook per rimanere sempre aggiornato!

Condividi su