IL FUTURO MOBILE DELLA KONAMI

2000px-Konami.svg

IL FUTURO MOBILE DELLA KONAMI

IL FUTURO MOBILE DELLA KONAMI

La Konami è al centro dell’attenzione nelle ultime settimane a causa di alcune notizie come la cancellazione di Silent Hills, avvenuta nelle settimane precedenti o per l’annuncio dell’epilogo della saga PES (notizia prontamente smentita su Twitter che comunque crea qualche paura). Sembra infatti che la casa Nipponica abbia deciso di focalizzarsi sullo sviluppo di giochi per la piattaforma “Mobile”a discapito di quelli per console, causa gli ingenti guadagni sulle app registrati da alcune software house. Hideki Hayakawa (CEO della società) in un’intervista in lingua originale successivamente tradotta avrebbe infatti affermato che la Konami in questo momento ha intenzione di “abbandonare” il mercato videoludico per console e dedicarsi al fenomeno del mobile gaming, cavalcando la cresta dell’onda di questo fenomeno.

Dichiarazioni meno esplicite sono state fatte anche da altri grandi società, come SEGA, NINTENDO e SQUARE ENIX, che hanno mostrato interesse per questa fetta di mercato in continua espansione, ad indicare che il mondo videoludico subirà serie trasformazioni nel prossimo futuro.

Di seguito riporto l’intervista di HIDEKI HAYAKAWA:

Gaming has spread to a number of platforms, but at the end of the day, the platform that is always closest to us, is mobile.Mobile is where the future of gaming lies. We are always thinking about how to push our franchises onto mobile there too. With multiplatform games, there’s really no point in dividing the market into categories anymore. Mobiles will take on the new role of linking the general public to the gaming world.“

Decisione alquanto drastica a mio avviso, visto che la KONAMI è una delle principali software house videoudiche, che ci ha sfornato Capolavori come Metal Gear, Silent hill,Castlevania etc. Dedicarsi quasi unicamente al mobile  gaming per me significa abbandonare tutti i videogiocatori di console, che hanno reso grande quest’azienda. Solo il tempo ci dirà se è stata una grande giocata di marketing o solo un grosso fallimento.

—-Gallopollo—-

Condividi su