Il caffè fa bene, chi l’avrebbe mai detto?

caffe

Nel 1764 il signor  Pietro Verri fonda a Milano un periodico, con il proponimento di parlare di argomenti di pubblica utilità, il nome della rivista è “Caffè” per due motivi molto semplici: gli articoli dovevano aprire gli occhi della gente  proprio come la caffeina e inoltre il nome ricordava i luoghi di incontro intellettuali tipici dei philosophes. Insomma il caffè è da molti secoli un bevanda a cui non riusciamo a rinunciare perché radicata nelle nostre abitudini e perché a tutti piace incontrarsi “per una buona tazzina di caffè“.

Dato che il mio compito è informare, vi chiedo di distruggere immediatamente l’idea che il caffè sia sempre dannoso per la salute umana. Qualsiasi alimento dalla carne alle verdure, se assimilate in eccessiva quantità e soprattutto se costituiscono l’unico elemento della vostra dieta, possono avere effetti collaterali. Una dieta è sana se è varia e completa. Gli esperti consigliano tre tazzine di caffè al giorno come dose sicura, che corrispondono a 300 mg di caffeina. Ma attenzione ! La caffeina è l’elemento principale del caffè ma è presente anche nella cioccolata,nella coca cola, nel té, in alcune medicine dimagranti; quindi attenzione al consumo di tutti questi elementi in tempi vicini.

Ovviamente il caffè è una minaccia da cui dovete stare lontani  se siete affetti da ulcera, gastrite, ipertensione arteriosa o se siete in “Dolce attesa”; a meno che non lo consumiate decaffeinato.

Esistono molti benefici del caffè tutti basati su ricerche scientifiche sviluppate in molti anni:

  • Cari signori prossimi alla terza età vi farà piacere scoprire che la caffeina è un antiossidante naturale che rallenta l’invecchiamento del corpo. Inoltre la caffeina fa bene al cervello perché riduce nettamente il rischio di Alzheimer a confermarlo è lo studio della University of South Florida e della University of Miami.

 

  • Cari sportivi, e cari amici alunni, la caffeina vi potrà aiutare a rimanere concentrati e migliorare le vostre prestazione fisiche e intellettuali,anche se in carenza di sonno. La caffeina influisce sul processo di regolazione dei nervi, in quanto aumenta il valore di adrenalina, il principale neurotrasmettitore, come risultato si nota un aumento del battito cardiaco e afflusso di sangue ai muscoli e al cervello.

 

  • Infine non tutti sanno che tra i benefici del caffè ci sono anche caratteri preventivi, bere caffè, in dosi ovviamente moderate, può diminuire il rischio di insorgenza di molte malattie tra cui il diabete di tipo 2, il tumore della pelle, l’asma, l’ictus, il morbo di Parkinson. I motivi principali di tali benefici sono da ricercare nell’intervento della caffeina a livello di regolazione nervosa, nella dilatazione coronarica e broncodilatazione, aumento di glucosio al fegato e prevenzione di eventuali problemi ad esso.

 

  • Se siete abituati a bere il caffè dopo pranzo continuate pure, infatti esso contribuisce nella secrezione gastrica,salivare e biliare con un buon effetto digestivo.

 

  • Infine la caratteristica forse più attraente del caffè è che ci rende più felici, è consigliato infatti in casi di depressione e stress. Gli Amanti del caffè sia antichi che contemporanei osservano che la stessa aroma così inebriante e seducente è fonte un intenso piacere.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo e ti ricordiamo che puoi seguirci anche su Facebook per rimanere sempre aggiornato.

 

 

 

Condividi su