Hunger Games: La ragazza di fuoco (film)

 

hunger games la ragazza di fuoco

Salve a tutti! Per concludere con la serie Hunger Games, oggi parliamo del secondo capitolo cinematografico della saga “Hunger Games: La ragazza di fuoco”. Distribuito nel 2013 dalla Universal Pictures, il regista stavolta cambia ed è Francis Lawrence (che dirigerà anche i due film del terzo capitolo). La pellicola è interpretata sempre da Jennifer Lawrence e Josh Hutcherson con l’aggiunta di Philip Seymour Hoffman (Plutarch), Sam Claflin (Finnick) e Jena Malone (Johanna). Vediamo in breve la trama:

Katniss (Jennifer Lawrence) e Peeta (Josh Hutcherson) sono tornati al distretto dodici. Ritornare alla normalità non è facile perché un passato segnato dalla violenza continua a perseguitare le menti degli sventurati amanti. Entrambi si sono trasferiti al Villaggio dei Vincitori, lo spazio adibito a tutti coloro che hanno vinto gli Hunger Games. Ma la “pace” dura poco perché il Tour della Vittoria li aspetta. Devono far visita a tutti i distretti rendendo omaggio a tutti i tributi caduti ma, soprattutto, ricordare che Capitol City e gli Hunger Games sono sempre presenti. La sfida lanciata da Katniss nella precedente edizione (le bacche velenose che volevano portare ad un suicidio ed quindi una sfida verso Capitol City) ha però animato la speranza di una ribellione nei distretti. Il Presidente Snow avvisa Katniss che i due innamorati dovranno convincere tutto il popolo di Panem che il loro è vero amore e non ribellione. Per fare questo Katniss e Peeta si fidanzano. Il tentativo fallisce. Stanno per cominciare i Settantacinquesimi Hunger Games, la terza Edizione della Memoria. In occasione di queste speciali edizioni Capitol City organizza degli eventi straordinari, ad esempio nella 50esima (quella in cui vinse Haymitch ) il numero di tributi per distretto fu raddoppiato. Cosa succede quest’anno? “Affinché si ricordi che neanche i più forti posso prevalere sul potere di Capitol City” (cit.), questa volta i tribui verranno scelti fra i vincitori ancora in vita. Katniss (unica donna vincitrice del suo distretto) e Peeta, che si offre volontario al posto di Haymitch per proteggere la sua amata, tornano verso Capitol City. Ormai gli avversari non sono ragazzini spaventati, vittime della supremazia di Capitol City, ma sono tutti “assassini esperti”, alcuni in là con gli anni, ma questi giochi saranno una sfida completamente diversa. Anche l’arena sarà diversa. Katniss è decisa a morire pur di proteggere Peeta, ma anche quest’ultimo vuole proteggere la Ghiandaia Imitatrice. La sfida è difficile, per questo i due innamorati avranno bisogno di alleati. Una volta nell’Arena, sapranno riconoscere il vero nemico?

hg la ragazza di fuoco

L’atmosfera sta lentamente cambiando. Dopo aver sofferto insieme ai due innamorati durante il massacro dei 74esimi Hunger Games, si sente già l’eco di un desiderio di rivolta in atto nella regione di Panem. Di conseguenza viene meglio delineato l’orrore della supremazia dittatoriale che perseguita il suo popolo. Però un regime come quello di Capitol City è sempre terrorizzato dalla possibilità di perdere il controllo ed è solo sopprimendo coloro che danno speranza che si può mantenere la paura e il potere. Così succede nel secondo capitolo della storia ideata dalla Collins e portata sullo schermo da Lawrence. Il film ha ripreso molto bene dal libro la psicologia dei personaggi e il loro tormento, specialmente riguardo ai vincitori, nonché il desiderio di un riscatto dei diritti da parte del popolo.

Le scenografie sono ben rese, i dialoghi ben riportati e la regia è molto efficiente, per non parlare degli attori che sono perfetti. Dopo le lodi però, i problemi. I problemi riguardano principalmente la storia dal libro e la sua trasposizione. Si dà il caso che la prima parte del libro sia stata in grande parte tralasciata partendo subito con il Tour della Vittoria. Questo perchè? [SPOILER]

Hanno voluto tenere nascosta fino alla fine la possibilità dell’esistenza del Distretto 13. Molti dettagli sono stati tralasciati e ora non sto a spiegarveli nel particolare nel caso voleste leggere il libro. Posso dirvi che le parti tagliate riguardano un incontro di Katniss nei boschi, vari dettagli che spiegano la storia di Haymitch e altri tributi, particolari nell’arena che dovranno affrontare i tributi e molte altri passaggi che solo leggendo i libri si può cogliere.

Nonostante le critiche, alcuni passaggi sono identici al libro altri no, ma il film è comunque molto ben riuscito e coinvolgente.

Citazione: “Il tuo ultimo consiglio?” (Katniss) – “Resta viva.” (Haymitch)

Ti è piaciuto l’articolo? Condividilo e ti ricordiamo che puoi seguirci anche su facebook per rimanere sempre aggiornato.

Condividi su