TRAILER: Ghostbusters – Reboot necessario?

The-AppStore-Pays-Tribute-to-the-Ghostbusters-Video-457692-2-xlarge

In questi anni l’industria cinematografica è costernata di remake, reboot, sequel di saghe storiche, segno di un drastico calo delle idee che non permette al cinema di sfornare qualcosa di nuovo e fresco ma per nuovo non s’intende qualcosa di mai fatto perchè, dopo anni e anni, è stato affrontato di tutto, ogni argomento possibile, ogni genere esistente è passato per il grande schermo in qualche modo. Se le cose stanno così allora come fa a uscire qualcosa di nuovo? Questa è una giusta domanda e la risposta più vicina potrebbe essere, prendere qualcosa e rivisitarlo in modo diverso dando solo il senso di nuovo quando invece l’argomento è già stato trattato ma non sempre questa idea funziona e non sempre, remake, reboot e sequel sono all’altezza delle aspettative del pubblico.

La linea tra successo e fallimento è molto sottile e il nuovo Ghostbusters si trova su di essa, in bilico tra un grande successo e un flop incredibile. Sono passati 32 anni dall’uscita del primo e indimenticabile capitolo di questo franchise, un film che ha fatto letteralmente la storia lasciando un impronta indelebile del suo passaggio, un cult degli anni 80, una commedia che prende in giro i film sui fantasmi, una pellicola brillante che tutt’oggi viene apprezzata dal grande pubblico, vecchio e nuovo. Il successo è tanto che al solo parlare di reboot uno storce il naso, come si può ripetere il grande successo di Ghostbusters senza Bill Murray che ha reso il suo personaggio iconico oppure senza il regista, Ivan Reitman che ha saputo regalarci un grande film? Molte le domande e molti, soprattutto, i dubbi sulla nuova pellicola in uscita il 28 Luglio 2016 (in italia).

Questo reboot ha fatto parlare di se fin da subito, le protagoniste sono tutte donne, quindi un film completamente al femminile e questo ci può stare tranquillamente ma il trailer uscito appena due settimane fa lascia ancora molti e molti dubbi sulla sua utilità. Presenta le 4 protagoniste, scoprono dell’esistenza del paranormale e di conseguenza decidono di diventare acchiappa fantasmi per portare la pace in città; il trailer è pregno di battute che tentano di far ridere ma senza riuscirci, gli effetti speciali ricalcano quelli del film originale seppur aggiornati e resi più credibili, per quanto possano essere in questo tipo di pellicola e, infine, vi è Chris Hemsworth, un attore che non apprezzo particolarmente ma che in questo film sembra messo solo per fare la parte del belloccio di turno e niente più.

Insomma, il trailer si dimostra vuoto e privo di senso, non scaturisce la curiosità di andar a vedere il film al cinema, viene presentato come un prodotto da vedere il pomeriggio in televisione a primo impatto ma il film non è ancora uscito e giudicare un libro dalla copertina non è mai giusto perciò bisogna attendere l’uscita nelle sale per dare un giudizio più completo.

ghostbusters-rebook-2016-03

 

 

Se l’articolo vi è piaciuto potete condividerlo e commentare nella sezione qui sotto per aprire un dibattito sull’argomento, inoltre vi ricordo che potete trovarci anche su Facebook per restare sempre aggiornati.

Condividi su