EUCYS 2015, l’Europa e il mondo affidano la scienza ai propri giovani migliori

EUCYS_contest

Foto della cerimonia d’apertura presa dal sito ufficiale di EUCYS2015.

Si conclude oggi a Milano l’European Union Contest for Young Scientists, il concorso organizzato annualmente dall’UE e aperto a tutti i giovani scienziati dell’Unione ma anche a concorrenti provenienti da Cina, Egitto, Nuova Zelanda, Corea del Sud e paesi del Medioriente.
Il contest esiste dal 1989 ed è ormai giunto alla sua 27esima edizione. Ogni Nazione può presentare un team di massimo sei giovani scienziati di età compresa fra i 14 e i 21 anni i quali propongono il proprio progetto tecnologico innovativo da mostrare durante i giorni della fiera.

Il contest è un bel trampolino di lancio per i giovani scienziati, e sicuramente un’esperienza unica in cui si premia il talento, la creatività e la capacità dei team di organizzare il proprio stand in modo da presentare il progetto in modo accattivante e chiaro.
Gli organizzatori responsabili dell’evento sono selezionati fra le personalità più importanti del panorama scientifico internazionale e i giovani studenti hanno l’opportunità di incontrarli e di farsi conoscere.
I progetti che si possono presentare riguardano diversi ambiti della scienza, dalla biologia, alla chimica alla medicina, passando ovviamente per le soluzioni che possono salvaguardare l’ambiente sempre più danneggiato a causa degli sprechi e dell’inquinamento.
Un tema importante che alcuni Paesi hanno affrontato sono stati anche gli studi sociali, sempre più importanti per l’umanità globale del Nuovo Millennio.
Ovviamente le idee migliori sono premiate con un compenso in denaro o con viaggi studio.

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=XxuX_e3FN90&w=560&h=315]

Tra i progetti più interessanti di quest’anno segnaliamo:

  1. Produzione di bio-energia dai rifiuti organici (presentato dal team dell’Egitto)
  2. “Una banana al giorno toglie i metalli pesanti di torno” (studio presentato dal team Italia)
  3. Il controllo dei robot grazie agli impulsi cerebrali (interessante progetto della Svizzera)
  4. Ricerca sull’influenza di alcuni aspetti dell’attività solare sulle anomalie atmosferiche del nostro pianeta (ricerca della Polonia)
  5. Un giubbotto antiproiettile “bio-mimetico” (il nuovo materiale è stato brevettato da un team di scuole europee)

I progetti interessanti in realtà sono decine e vorrei potervi parlare di tutte queste grandi innovazioni!
Voi vorreste che approfondissimo un progetto in particolare?
Per approfondinre da soli e sbirciare fra le altre proposte dei vari Paesi partecipanti vi consigliamo di fareun giro sul sito web ufficiale dell’evento.
Per maggiori informazioni questo è il link del sito di EUCYS 2015.

Ti è piaciuto questo articolo? Non dimenticare di condividerlo, e ricordati di seguirci anche su facebook per rimanere sempre aggiornato!

Condividi su