Claymore: Spade, Donne, Mostri e Sangue

claymore_wallpaper_by_willko307

In un mondo medievale dove l’umanità è costantemente cacciata come preda da una razza di mostri assatanati e che possono assumere l’aspetto di chiunque quale può essere la soluzione? Combatterli con la loro stessa medicina!

“Claymore” è un manga dark fantasy, scritto da Norihiro Yagi e pubblicato su Jump a partire dal 6 maggio 2001, ambientato in un fittizio mondo medievale dove esiste una particolare razza di mostri chiamati Yoma, che si cibano di interiora umane e possono assumere l’aspetto e il comportamento di chiunque abbiano ucciso e divorato in precedenza, rendendo pressochè impossibile la loro identificazione se non attraverso tentativi per intuizione (il classico gioco del lupo). Impossibilitati a muovere anche solo un dito, l’unica salvezza dei villaggi di questo mondo è una organizzazione segreta che si fa chiamare “L’Organizzazione” (che fantasia :D) e le sue guerriere, denominate dal popolino “Claymore”, a causa degli enormi spadoni a due mani e doppio taglio che si portano dietro.

Queste guerriere possono fare la differenza contro i mostri perchè il loro corpo è stato ingegnerizzato per essere parzialmente mostro, donando loro giovinezza, sensi aumentati, forza bestiale e velocità fulminea, al prezzo di una lotta continua con il mostro dentro di loro pronto ad uscire e a trasformarle in bestie a loro volta. Tutte le guerriere, senza eccezione, hanno pelle bianca, capelli biondi e occhi di argentei che diventano dorati e a fessura quando vogliono vedere uno Yoma, cosa che unita al loro essere mezzi-mostri provoca il timore e odio di persone che non riescono a fidarsi completamente di loro, anche perchè moltissime delle guerriere hanno un carattere freddo e distaccato.

Quello che però la gente comune non conosce è che quando una guerriera perde il controllo della propria parte mostruosa non diventa uno Yoma, ma si trasforma in un demone enorme e assetato di carne umana chiamato dall’Organizzazione “Risvegliato”, destinato ad essere eliminato da guerriere potenti a causa di un vertiginoso picco nella forza della guerriera risvegliata

claymore-group-pic

Le protagoniste principali con Claire in mezzo

La protagonista del manga è Claire, una delle uniche ragazze nella storia ad essere andata volontariamente a bussare alla porta dell’Organizzazione per diventare una guerriera. La storia ruota intorno al suo desiderio di vendetta contro un mostro molto potente che ha ucciso l’unica persona che si sia mai presa cura di lei, ma più il racconto del suo viaggio per questo mondo prosegue e più comincia a mettere in discussione i suoi valori morali e a chiedersi cosa relamente stia succedendo, sollevando misteri e quesiti, bugie e intrighi, che scuotono le fondamenta stesse del mondo su cui cammina.

Nel complesso il Manga è molto interessante e oscuro, le battaglie tra Guerriere e Mostri sono estremamente esaltanti e epiche, con varie capacità uniche per ogni Claymore, che possono usare controllando il mostro dentro di loro e se sono abbastanza forti di base. I misteri sono profondi e ramificati, con lotte di potere non solo nella società umana come si potrebbe pensare, ma anche tra i Risvegliati superiori che effettivamente hanno intelligenza superumana e possono comandare Yoma più deboli. I disegni sono superbi, soprattutto per le ambientazioni e i mostri, che sono la quintessenza dell’incubo incarnato, e la storia trascina il lettore fino all’ultima vignetta con il fiato sospeso, perchè niente è scontato e ad ogni nuova scena o incontro chiunque può essere vittima o carnefice.

claymore__coloring__ii__by_technoheresy-d4i2csv

Questo è Nyarlat… ah no, opera sbaglata XD

L’opera in sé è stata completata il 4 ottobre 2014 ed è composta da 27 volumi, editi da Star Comix. Esiste inoltre un Anime di “Claymore”, mandata in onda il 3 aprile 2007 dallo studio Madhouse e che racconta la storia del Manga fino al dodicesimo volume, introducendo però un finale originale (e a mio parere per niente soddisfacente).

Vi è piaciuto l’articolo? Condividetelo e vi ricordiamo che potete seguirci anche su Facebook per rimanere sempre aggiornati!

Condividi su