Characters: Roronoa Zoro

Quest’oggi inizia una nuova rubrica su Very Nerd People, una rubrica che cercherà di analizzare e descrivere per voi alcuni personaggi, famosi e non. Suddividerò questa nuova rubrica in varie sezioni formate da quattro articoli ciascuno. Perciò inauguriamo questa rubrica con la prima collana di personaggi: gli spadaccini. Ed ecco a voi il primo, e forse il più conosciuto spadaccino: Roronoa Zoro

zoro

Zoro, il cacciatore di pirati, fin dalle prime scene ci viene presentato come una figura contrapposta al suo capitano, ma al tempo stesso ben amalgamata con lo spirito di Rufy. Lo spadaccino mostra fin da subito i valori che lo contraddistinguono, quali l’onore e la forza di volontà. Si presenta quindi come emblema dei valori orientali dei samurai, portati allo stremo e quasi ridicolizzati. Si ha quindi fin dall’inizio un personaggio ben caratterizzato che si fa carico di trasmettere tutti i valori della storia giapponese. Basti pensare all’enorme fedeltà e gratitudine che mostra nei confronti di Rufy. Riesce a mettere da parte il suo orgoglio e cambia vita pur di ringraziare il giovane Cappello di Paglia e si unisce alla sua ciurma. Si dimostra comunque di buon cuore e nonostante i suoi atteggiamenti da duro è disposto a sacrificarsi e a sopportare torture e angherie per poter difendere i più deboli. Questo è lo Zoro che ci viene presentato si dimostra anche un uomo tenace ma accecato dai suoi obbiettivi. Non si fa scrupoli ad affrontare un avversario molto più forte di lui pur di raggiungere il suo scopo. La sua sconfitta, tuttavia, lo cambia, rendendolo sicuramente più consapevole delle sue debolezze, ma ancora più carico di una volontà inattaccabile. La sua promessa, sempre presente in lui, è ben rappresentata dalla sua spada bianca, che per tutta la serie, è l’unica che non cambierà mai essendo intrisa dallo spirito del suo passato e di Kohina.

 

Con il progredire della serie, Zoro matura e la sua fedeltà nei confronti della ciurma e del suo capitano aumenta, arrivando a superare anche il suo desiderio di diventare il più grande spadaccino. Come si può dimenticare Thriller Bark? Alla fine di quella battaglia Zoro protegge il suo capitano facendosi trasferire tutto il dolore e le ferite del suo capitano, mostrando nuovamente la sua forza e tenacia che lo ha portato a farsi carico non solo del suo dolore, ma anche di quello di Cappello di Paglia. Per non parlare del suo sacrificio nel tentativo di proteggere la ciurma alle isole Sabaody, senza però esserci riuscito. Il momento, però, in cui il suo spirito si è manifestato a pieno è stato durante i due anni di allenamento. Durante quei due anni, Zoro ha piegato sé e il suo orgoglio per il suo bene, ma soprattutto per il bene della ciurma, arrivando a inginocchiarsi di fronte al suo avversario pur di ottenere la forza necessaria per proteggere i suoi amici. E così per due anni ha lottato duramente, così come il resto dei suoi compagni, in attesa di riunirsi con loro. Dopo il timeskip, il personaggio sembra essere diventato più calmo e riflessivo, e anche il suo aspetto cambia ricordando ulteriormente i samurai della cultura giapponese di cui si fa simbolo. Nonostante il suo cambiamento esteriore e il suo apparente cambiamento interiore Zoro si rivela, nonostante le apparenze, che ancora lo spadaccino che tutti ricordiamo: Appena arrivato sulle isole Sabaody, il suo proverbiale senso dell’orientamento lo porta, per errore, su un’altra nave di pirati, che viene tranciata in due dallo spadaccino. Una scena che non può riportare alla mente la prima apparizione di Mihawk che tranciò in due la nave di Don Criek, un chiaro riferimento all’allenamento di Zoro. Con l’arrivo di Sanji, l’aspetto “troppo serio” del nuovo Zoro, scompare lasciando spazio al solito e litigioso Zoro, ridandoci un senso di familiarità nei confornti del n°2 dei Mugiwara.

1763610

In conclusione Zoro è uno dei personaggi fondamentali di One piece, ed è senza dubbio uno degli spadaccini più forti e meglio caratterizzati del panorama nipponico, carico di forza di volontà e rispetto per i suoi compagni, ma al tempo stesso un personaggio avventato, pronto al sacrificio e sicuramente irascibile.

E voi cosa pensate di questa nuova rubrica? E di questo grande spadaccino, cha ha accompagnato la nostra infanzia con battaglie sorprendenti e discorsi carichi di morale? Fatemelo sapere sul nostro sito e sulla nostra pagina e state pronti per il prossimo spadaccino!

 

Xedivad

Hola! Sono un amante di Anime e Manga fin da quando ne ho memoria e sarà mio immenso piacere recensire quelli più famosi e soprattutto diffondere le piccole perle!

Condividi su