Braveheart- Cuore impavido

breaveheart 3

Salve a tutti! Oggi vi presento uno dei più grandi cult storici che Hollywood ci ha potuto regalare: Breaveheart- Cuore impavido (1995) di Mel Gibson. La pellicola ha avuto subito un incredibile successo anche se non sono mancate le critiche degli storici contro le inesattezze, ma approfondiremo meglio più tardi questo punto. Vediamo in breve la trama:

Siamo nella seconda metà del tredicesimo secolo e la Scozia deve sopportare la tirannia inglese del sovrano Edoardo I (Patrick McGoohan). Dopo la morte del Re di Scozia senza eredi si apre una vera e propria contesa del trono fra i nobili locali. Questi cadono però vittime di un inganno del sovrano inglese che li riunisce uccidendoli tutti per avere la completa supremazia sulla regione. Malcom Wallace (Sean Lawlor), un esponente della classe agiata scozzese, parte col figlio John ed altri reclutati per combattere contro l’esercito inglese. Il figlio minore di Malcom, William (Mel Gibson), rimane a casa ad attendere i due familiari che però torneranno morti. Il piccolo William viene successivamente cresciuto dallo zio che gli garantisce un’istruzione portandolo in varie parti d’Europa, impara così il francese ed anche il latino. Dopo molti anni viene combinato il matrimonio tra Edoardo II (Peter Hanly), erede al trono inglese, e la principessa francese Isabelle (Sophie Marceau). Intanto Wallace, ormai adulto, ha fatto ritorno a Lanark e qui ritrova vecchie amicizie. La cittadina è però ormai sotto il dominio dell’Inghilterra ed Edoardo I, per far sì che i nobili inglesi vadano in Scozia, reintroduce il ius primae noctis, ovvero il diritto per qualunque signore locale di possedere (ovviamente anche e soprattutto a livello sessuale) la sposa plebea di un cittadino della gleba la prima notte di nozze. Intanto William riscopre l’amore per Murron (Catherine McCormack) ed i due successivamente si sposano in segreto per evitare il nuovo atroce decreto. Il giorno seguente un soldato inglese si accorge di Murron e tenta di violentarla; William cerca di salvarla ma ogni tentativo è vano ed alla ragazza viene tagliata immediatamente la gola. William, insieme ai suoi amici e concittadini, fa subito strage degli inglesi che si trova davanti. Inizia così il desiderio di vendicare il padre, la moglie e tutto il popolo scozzese dalle angherie del popolo inglese per arrivare ad ottenere la tanto agognata indipendenza della Scozia.

breaveheart 2

Il film riporta la travagliata storia e leggenda dell’eroe scozzese William Wallace che lottò fino alla morte per l’indipendenza della sua terra. L’intera pellicola è un inneggio al coraggio, la devozione, la fede e la libertà. Sono numerosi infatti gli accenni religiosi e di devozione ad un Dio che vuole l’indipendenza della Scozia, a detta di Wallace. Quest’ultimo ricorda sempre però che ogni uomo conoscerà la morte prima o poi, non importa come, non importa quando, ciò che conta è aver vissuto a pieno la vita.

braveheart

Il film ha ricevuto ben cinque premi Oscar tra cui film, regia, fotografia, trucco e montaggio sonoro. Nonostante queste vincite la pellicola è stata anche ampiamente criticata per tutte le inesattezze storiche: a partire dall’anno del matrimonio tra l’erede al trono inglese e la principessa francese, il numero di fratelli di William Wallace e la sua vita privata. Da un punto di vista tecnico però la pellicola è ben realizzata ed il trucco e i costumi riportano perfettamente all’epoca medievale. Che dire, la colonna sonora è bellissima, travolgente ed è molto incisiva la scelta della cornamusa (irlandese, non scozzese). Anche la recitazione è magistrale. Un ottimo lavoro sotto molti punti vista.

*Alcune scene posso impressionare e turbare*

Citazione: C’è una differenza tra me e voi. Voi credete che il popolo di Scozia esista per garantirvi una posizione. Io dico che voi esistete come nobili per assicurare al popolo la libertà. E io farò di tutto per fargliela avere! (William Wallace)

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo e ti ricordiamo che puoi seguirci anche su facebook per rimanere sempre aggiornato.

Condividi su