Avatar il film rivoluzionario?

avatar02

In una recensione precedente ho parlato degli effetti speciali, precisamente in quella di Scontro tra Titani, dicendo che essi non son tutto per fare di un film un buon film, oggi voglio affrontare una pellicola che ha voluto sfidare questa regola provando ad eccellere; oggi ho deciso di recensire Avatar un film del 2009 diretto da James Cameron.

Il cast del film è ben fornito, infatti abbiamo Sam Worthington nei panni di Jake Sully, Zoe Saldana è la principessa Neytiri, Stephen Lang è il colonnello Miles Quaritch, Sigourney Weaver è la dottoressa Grace Augustine, Michelle Rodriguez è la pilota Trudy Chacòn, Laz Alonso il guerriero Tsu’tey, Joel David Moore è lo scienziato Norm Spellman, Giovanni Ribisi il comandante della nave Parker Selfridge, CCH Pounder è la donna drago Mo’at, Wes Studi è il capo tribù Eytucan, Dileep Rao è il dottor Max Patel.

La trama del film non brilla per originalità, la storia inizia con Jake Sully, il quale ha perso l’uso delle gambe, viaggiare ed arrivare su Pandora, un pianeta lontano in cui l’uomo sta cercando un particolare cristallo ferroso chiamato Unobtanium dal valore di milioni di dollari; per questo motivo invadono il pianeta cercandolo per tutto esso. Un marine che ha perso l’uso delle gambe viene inviato su Pandora per partecipare al progetto avatar che tramite macchinari altamente tecnologici potevano entrare nella mente di alcuni corpi indigeni creati artificialmente e di conseguenza, controllarli. L’esperimento funziona e Jake Sully entra in contatto i nativi del luogo ma questa esperienza cambierà la sua vita per sempre.

Questa pellicola è un colossal che ha alle spalle una produzione lunga e travagliata, questo progetto venne accantonato dal regista per anni non essendoci la tecnologia necessaria per realizzarlo; dopo anni sono riusciti nel loro intento ma hanno creato un capolavoro della modernità o la solita salsa piena di effetti speciali? La risposta a questa domanda è nel film stesso.

Analizzando bene il film si possono notare alcune affinità con la storia di Pocahontas, la storia è molto simile con l’unica differenza per l’ambientazione su un pianeta alieno; un punto a sfavore di Avatar è quindi l’originalità ma il film non è soltanto questo perché attraverso i suoi dialoghi lancia una critica verso la società moderna. Il nostro mondo ormai è pieno palazzi, automobili, inquinamento, tutto ciò ha contribuito alla morte delle piante per mano dell’uomo attraverso i numerosi disboscamenti per il terreno necessario, perciò il massaggio di questa pellicola è di tipo ambientalista, detto in parole povere “Salvaguardare l’ambiente”. Ogni cosa che succede nel film si ricollego a questo perché i Na’vi hanno un legame estremamente profondo con la natura e con Eywa, ovvero madre natura; vi sono molte allusioni di questo tipo alla nostra cultura ma il messaggio che manda è puro ed è questo che conta, dimostra come questi “Alieni” siano più umani di noi, primo perché sono un popolo unito senza fare alcun tipo di differenza e secondo perché difendono la loro terra con tutti i modo a loro disposizione, anche a costo della loro stessa vita, perfino gli animali hanno un legame talmente forte con la natura e con tutti gli esseri viventi da unirsi ai Na’vi per la loro causa.

Motorcycle Details

Adesso passiamo al lato tecnico del film, la regia di questo nuovo azzardo di James Cameron è davvero spettacolare, ogni scena viene ripresa al meglio integrando alla perfezione le parti in CGI con gli esseri umani, le scene di volo sull’Icran sono maestose e gestite con grande perfezione, Cameron ha saputo gestire il tutto in maniero veramente grandiosa; una regia ferma è decisa che mira a mostrare il mondo spettacolare che ha creato in ogni sua parte.

Il punto forte di tutto ciò sono gli effetti speciali, negli anni vi sono stati vari film che hanno mostrato un uso della computer grafica davvero notevole, effetti innovativi che hanno saputo incantare lo spettatore ma in questo caso si è davvero toccato l’apice; Avatar presenta effetti speciali mai visti prima, gli esseri creati sembrano veri e il mondo creato reale, la linea che separa la finzione dalla realtà in questo caso è così sottile da risultare nulla. Anche l’inserimento di persone reali, come detto sopra, è perfetto in ogni parte e il 3D arricchisce il tutto rendendolo ancora più maestoso, l’unica vera pecca che si può riscontrare, sono gli icran, i thanator e i viperwolf perché con uno sguardo attento verso di essi si può notare quel velo di finzione che viene negato per tutto il film ma per il resto gli effetti sono perfetti.

La colonna sonora è molto coinvolgente, si addice al tono primitivo che viene dato al film ma sa anche dare un tono drammatico nei momenti in cui ve n’è bisogno, colui che ha scritto tutto ciò è James Horner che ha già collaborato con il regista per scrivere le musiche di Titanic; in ultimo, nella colonna sonora è presente il tema musicale I see you cantato da Leona Lewis che racchiude in se tutto ciò che Avatar vuole comunicare.

La sceneggiatura non brilla per originalità però riesce a coinvolgere in vari momenti specialmente quando il protagonista interagisce con gli abitanti di Pandora, il mondo creato e tutto le parole che vengono dette racchiude quella critica ambientalista ma particolare elogio va fatto agli sceneggiatori e allo stesso regista per aver creato una lingua dal nulla.

Per finire la recitazione è sopra la media, tutti gli attori danno una bella prova di ciò che sanno fare anche se Sam Worthington molte volte cala nell’espressività; il doppiaggio in italiano è ben fatto e le voci degli attori sembrano essere parte integrante di loro.

In conclusione, questo film non è di certo un capolavoro ma si difende egregiamente, la storia non è per niente originale ed è una grande pecca ma gli altri fattori sono tutti notevoli, si amalgamano in modo perfetto creando un’esperienza visiva senza precedenti.

Motorcycle Details

 

 

 

Se la recensione vi è piaciuta potete condividerla e commentare nella parte apposita per apposita per aprire un dibattito sull’argomento, inoltre vi ricordo che potete trovarci anche su Facebook per rimanere sempre aggiornati.

Condividi su
franxy96

Sono un appassionato di cinema e di tutto il suo mondo, volenteroso di condividere la bellezza della settima arte