Il palazzo di mezzanotte

il-palazzo-della-mezzanotte-di-carlos-ruiz-zafonBuona Domenica  a tutti! Oggi sono qui per parlarvi di un libro, edito per la prima volta nel 1994 ed uscito in Italia  sotto la casa editrice Mondadori, sto parlando del libro ” Il palazzo di mezzanotte” di Carlos Ruiz Zafon, il testo appartiene alla trilogia della Nebbia, como lo stesso autore l’ha definita, di cui fanno parte anche i libri “Il principe della Nebbia” e “Le luci di settembre”.

Tutto inizia nel 1916 di notte a Calcutta, un giovane tenente inglese sta scappando con una coppia di gemelli inseguito da un essere oscuro con gli occhi di fuoco, egli sacrificherà la sua vita per portare i pargoli dalla loro parente più stretta, la nonna, che sarà costretta a separare i fratelli per metterli al sicuro; la gemella scapperà con lei, il gemello invece sarà lasciato nell’orfanotrofio di St. Patrick. La storia fa un salto temporale di sedici anni, ci ritroviamo infatti sempre a Calcutta, ma il bambino ormai è diventato un ragazzo di nome Ben e sta per affrontare l’ultimo giorno da ospite all’interno dell’orfanotrofio; insieme ai suoi amici, altri sette orfani come lui, sta per lasciare il luogo che ha avuto funzione di casa per così tanto tempo, ma molto più importante stanno per abbandonare il Palazzo di mezzanotte, una struttura abbandonata non lontano dal St. Patrick al cui interno si rifugiava con i suoi amici per passare le nottate a raccontarsi sogni e desideri per il futuro.

L’ultima loro notte in questo posto ormai considerato da loro magico sarà una notte di svolta e di cambiamento per i giovani, che si ritroveranno, loro malgrado, in una avventura ricca di pericoli e insidie, poiché una persona verrà a fargli visita, questa sarà Sheere, la sorella gemella di Ben che racconterà loro la sua storia, di come sia nata da uno splendido rapporto d’amore, finito molto presto e molto tragicamente, di come sia legata ai tragici eventi che riguardano un vagone in fiamme con moltissime anime innocenti al suo interno e di come da quel momento sia inseguita da un figura orribile incarnazione stessa del male, con occhi infuocati e la pelle nera come le notti senza luna, che ne desidera la morte. La bellissima Sheere non si svelerà subito come sorella di Ben, ma i due giovani affronteranno una lunga serie di peripezie per scoprire la verità e per riuscire a  scappare dalla minaccia del pericolo incombente.

Foto dell’autore Zafon.

La trama non si discosta molto dal modello a cui Zafòn ci ha abituati, anche se in questo caso il romanzo si propone ad un pubblico di ragazzi non di adulti, ma principalmente raccoglie al suo interno i classici elementi della sua scrittura: il mistero e la magia, se vogliamo così definirla, che rendono il suo metodo ben riconoscibile in ogni storia; riesce infatti a mischiare e a non annoiare mai con queste sue caratteristiche,creando una storia avvincente e ricca di momenti di tensione. Questo metodo però è anche un difetto poiché, per quanto il metodo funzioni e sia interessante leggere le sue storie, alla lunga esso potrebbe stancare un lettore che riconosce i soliti elementi caratteristici e che quindi crea già un idea della storia, magari riuscendo quasi a prevedere dove l’autore vuole andare a parare. Il libro lo consiglio come al solito, o non ne avrei parlato, ma volevo darvi una visione un po’ più oggettiva del romanzo in generale perché mi sembrava giusto esserlo, anche se personalmente trovo sempre molto belle le opere di Zafòn. Detto questo vi saluto e vi ricordo di lasciare un mi piace alla pagina Very Nerd People! Buon weekend.

Condividi su