View Post

Maschera Gialla: l’eroe italiano che vorrei

Salve gente! E’ il vostro amato Gerald che vi parla! E se vi dicessi che non solo la Marvel o eventuali fumettisti orientali sono in grado di fare un fumetto supereroistico convincente? Che esiste un fumetto italiano, con le caratteristiche giuste per impressionare il grande pubblico? Ecco a voi “Maschera Gialla”. GeraldSaluti a tutti, fratelli (e sorelle)! Sono un avido …

View Post

Il Mostro

Monster è un manga scritto da Naoki Urasawa fra il 1994 e 2001, dal quale è stato prodotto una serie anime dallo studio Madhouse alcuni anni dopo la conclusione dell’opera. In italia l’anime è inedito, al contrario del manga, distribuito da Panini Comics, con varie edizioni. Il BigaFiorentino, classe ’95, ho frequentato il liceo linguistico. Otaku sfegatato dal 2007 e …

View Post

Aerogel: per stuzzicare l’inventore che c’è in voi

Ognuno di noi ha pensato almeno una volta nella vita di inventare qualcosa di totalmente innovativo; poi per mancanza di conoscenze, di fondi o semplicemente perché qualcuno l’aveva già inventato prima, ci siamo rassegnati a limitare il nostro istinto creativo quando decoravamo album di foto o a facevamo un po’ di decoupage. Beh, udite udite, oggi vi sto dando la …

View Post

CAPCOM: REGISTRATO BIOHAZARD UMBRELLA CORPS.

    Nonostante non sia un annuncio ufficiale, la Capcom  ha ufficialmente registrato in Giappone BIOHAZARD UMBRELLA CORPS. Non è possibile ancora stabilire se si tratti di un nuovo capitolo della saga oppure di uno spin-off, l’unica cosa che si legge nei documenti di registrazione è che il gioco sarà per diversi tipi di piattaforma: Console, portatile e mobile. Cominciano a …

View Post

Il Babadook

Babadook. Definirlo un film dell’orrore è troppo poco. O forse è troppo. Babadook sfugge ad un irretimento nelle normali categorie di genere cinematografico. E’ un’opera d’arte estremamente complessa, un lavoro intellettuale di finissima arguzia, qualcosa che mancava alla cinematografia recente. Si può cominciare con l’elogiare la scenografia e la fotografia perché l’ambiente cupo, incolore e quasi daltonico carica le atmosfere …

View Post

Fight club 2, il ritorno di Tyler

Anche se sono quasi certo che  tutti lo sanno ormai o almeno tutti quelli che sono interessati all’argomento, mi piace ripetere le cose, come il fatto  che è uscito in America il seguito di Fight Club ma non sottoforma di romanzo ma bensì sotto forma di fumetto! Una scelta strana, ma forse azzeccata e fatta apposta per attirare una nuova …

View Post

La tecnologia abbraccia anche il braille

  Rimaniamo perplessi quando pensiamo alle api che vedono il mondo diviso in tanti poligoni, oppure se pensiamo ai cani che vedono tutto molto sbiadito e non distinguono bene i colori; sarebbe una vita meno emozionante vivere senza poter vedere un meraviglioso tramonto? Sarebbe più triste una vita senza mai poter saper cosa sia il giallo o il verde oppure …

View Post

Dungeons and Dragons. Creazione del personaggio: Le classi: il Bardo

Ben tornati nel mondo di Dungeons and Dragons. Questa volta parlerò della classe del bardo. Come ho detto anche nell’articolo del barbaro, una classe non ha nulla a che fare con la personalità del vostro pg. Inoltre, come per il barbaro, neanche in questo caso parlerò delle meccaniche specifiche della classe. Ma passiamo al nostro bardo. Il bardo è un musicante, …

View Post

Quello strano sapore di….. vendetta!

Salve a tutti gente! Per la prima volta il vostro amato Gerald si rivela in qualcosa di nuovo e diverso (o forse non proprio). Oggi vi parlerò di un libro che potrebbe essere l’apoteosi della perfezione narrativa, per quel che mi riguarda. Sto parlando de “Il sapore della vendetta” (“Best served cold” in originale, ma la traduzione in italiano è …

View Post

Alcuni Accorgimenti Se Si Vuole Sviluppare Un Indipendente

Quale videogiocatore nella vita non ha mai provato il desiderio di creare un videogioco? Ho avuto diverse volte questo “onore”, ma una serie di problemi alcuni elencati in questo articolo e scelte personali mi hanno fatto prendere una strada diversa. Purtroppo ho commesso degli “errori”, e a distanza di qualche anno da quei momenti, in base alla mia esperienza, voglio …